Circolare 9 2018

APPRENDISTATO

INPS: le istruzioni operative per la CIGS nell’apprendistato professionalizzante in editoria

Messaggio INPS del 19 giugno 2018, n. 2449

L’INPS – con Messaggio del 19 giugno 2018, n. 2449 – ha comunicato l’estensione delle integrazioni salariali straordinarie ai lavoratori assunti con contratto di apprendistato professionalizzante nel settore dell’editoria, a decorrere dal 1° gennaio 2018.

Al riguardo, l’Istituto ha fornito le istruzioni operative per il versamento:

  • della contribuzione arretrata dovuta per il primo semestre del 2018, che i datori di lavoro interessati devono effettuare entro il 16 settembre p.v.;
  • il versamento della contribuzione ordinaria, a decorrere dal mese di luglio 2018.

Vedi l’Approfondimento

 

DIRITTO DEL LAVORO

Indicazioni operative sul rilascio dei provvedimenti autorizzativi: i chiarimenti dell’INL

Ispettorato nazionale del lavoro, Lettera Circolare 18 giugno 2018, prot. n. 302

L’Ispettorato Nazionale del Lavoro – con Lettera Circolare del 18 giugno 2018, prot. n. 302 – ha fornito alle proprie sedi territoriali, informazioni in ordine al rilascio di provvedimenti autorizzativi, ex art. 4, legge n. 300/1970, precisando che nel caso di richieste di autorizzazione legate ad esigenze di “sicurezza del lavoro”, si debbano evidenziare le motivazioni di natura prevenzionistica che sono alla base dell’installazione di impianti audiovisivi e altri strumenti di potenziale controllo a distanza dei lavoratori corredate da una apposita documentazione di supporto.

Vedi l’Approfondimento

 

Pubblicata in GU la nuova disciplina su ingresso e soggiorno di stranieri per ricerca, studio, tirocinio e volontariato

MLPS/MEF, D.M. 7 maggio 2018

Nella Gazzetta Ufficiale del 20 giugno 2018, n. 141 è stato pubblicato il D.Lgs. 11 maggio 2018, n. 71, recante “Attuazione della direttiva (UE) 2016/801 del Parlamento europeo e del Consiglio, dell’11 maggio 2016, relativa alle condizioni di ingresso e soggiorno dei cittadini di Paesi terzi per motivi di ricerca, studio, tirocinio, volontariato, programmi di scambio di alunni o progetti educativi e collocamento alla pari”.

Con riferimento agli ingressi e ai soggiorni per ricerca, viene prevista la possibilità di convertire il permesso di soggiorno in lavoro.

Tale facoltà viene riconosciuta allo straniero munito di passaporto valido o altro documento equipollente, che ha completato l’attività di ricerca, alla scadenza del permesso di soggiorno per ricerca.

Allo stesso soggetto viene anche riconosciuta la facoltà di iscriversi presso i Centri per l’impiego e richiedere un permesso di soggiorno di durata non inferiore a 9 e non superiore a 12 mesi al fine di cercare un’occupazione oppure avviare un’attività in proprio purché coerente con quella di ricerca completata.

 

Lavorazioni gravose o usuranti e presentazione della domanda di pensione: i chiarimenti del MLPS

MLPS, D.M. 18 aprile 2018

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali – con comunicato del 21 giugno 2018 – ha ricordato che il Decreto 18 aprile 2018 si occupa di definire:

  • le procedure di presentazione della domanda di pensione, al fine di ottenere, per coloro che svolgono lavorazioni gravose o usuranti, l’esenzione dall’adeguamento alla speranza di vita, stabilito a decorrere dall’anno 2019;
  • le modalità di verifica della sussistenza dei requisiti da parte dell’INPS.

La domanda di pensione deve essere presentata all’Istituto previdenziale, in modalità esclusivamente telematica, attraverso apposito modello, unitamente:

  • alla dichiarazione del datore di lavoro attestante i periodi di svolgimento delle professioni resi alle proprie dipendenze,
  • il CCNL applicato,
  • il livello di inquadramento attribuito,
  • le mansioni svolte,
  • il relativo codice professionale ISTAT ove previsto.

Il diritto al beneficio è comprovato attraverso la verifica, anche d’ufficio, delle comunicazioni obbligatorie del rapporto di lavoro: in assenza della suddetta COT, il diritto può essere provato anche per mezzo della dichiarazione del datore di lavoro.

 

INPS, CONTRIBUZIONE

Pubblicate le modalità di calcolo dei contributi volontari del settore agricolo anno 2018

INPS, Circolare 28 giugno 2018, n. 83

L’INPS, con circolare n. 83 del 28 giugno 2018 ha illustrano le modalità di calcolo, per l’anno 2018, dei contributi volontari relativi alle varie categorie di lavoratori agricoli, diversificate in relazione alla tipologia e alla gestione di appartenenza dei prosecutori volontari.

In particolare, le istruzioni riguardano:

  • lavoratori agricoli dipendenti;
  • coltivatori diretti, mezzadri, coloni e imprenditori agricoli professionali;
  • contributi integrativi volontari di cui all’articolo 4 del D.P.R. n. 1432/1971:
  1. a) operai agricoli a tempo determinato e indeterminato;
  2. b) piccoli coloni e compartecipanti familiari;
  • coloni e mezzadri reinseriti nell’AGO:
  1. a) contribuenti autorizzati anteriormente alla data del 12 luglio 1997;
  2. b) contribuenti autorizzati dal 12 luglio 1997.

 

Disciplina della contribuzione correlata in presenza di solidarietà espansiva

INPS, Circolare 28 giugno 2018, n. 84

L’INPS, con circolare n. 84 del 28 giugno 2018, ha illustrato la disciplina, i criteri e le modalità di accesso alla prestazione di cui all’art. 10, comma 6, del D.M. n. 83486/2014 – solidarietà intergenerazionale.

In particolare, con il suddetto decreto è stato istituito presso l’INPS il Fondo di solidarietà per la riconversione e riqualificazione professionale, per il sostegno dell’occupazione e del reddito del personale del credito, il cui regolamento prevede – in aggiunta alle prestazioni ordinarie (assegno ordinario, interventi di formazione), a quelle emergenziali integrative dell’indennità di disoccupazione (assegno emergenziale, outplacement) e a quelle straordinarie (assegno straordinario in ragione di processi di agevolazione all’esodo) – un’ulteriore tipologia di prestazione denominata contribuzione correlata in presenza di solidarietà espansiva, cui sono ammessi tutti i lavoratori dipendenti delle aziende già rientranti nel campo di applicazione del preesistente Fondo di solidarietà di cui al D.M. n. 158 del 28 aprile 2000, compresi i dirigenti e i lavoratori assunti con contratto di apprendistato professionalizzante e con contratto di lavoro a tempo determinato.

 

INPS, DENUNCE E COMUNICAZIONI

Aziende agricole con dipendenti – proroga decorrenza per gli utenti abilitati in “Gestione Deleghe”

INPS, Messaggio 28 giugno 2018, n. 2624

L’INPS, con messaggio n. 2624 del 28 giugno 2018 ha comunicato l’ulteriore proroga al 10 agosto 2018 dell’attivazione delle deleghe per l’accesso alle procedure agricole esclusivamente tramite il nuovo sistema deleghe, a causa del notevole numero di deleghe ancora da validare da parte degli intermediari.

Dunque, l’invio dei DMAG relativi al 2° trimestre 2018 e precedenti e l’accesso ai servizi saranno effettuati utilizzando il precedente sistema di abilitazione alle procedure agricole.

 

SICUREZZA SUL LAVORO

Interpello sicurezza sul lavoro: attività di tirocinio presso lavoratori autonomi non inquadrabili come datori di lavoro

MLPS, Interpello 25 giugno 2018, n. 4

La Commissione per gli interpelli in materia di salute e sicurezza sul lavoro – con Interpello del 25 giugno 2018, n. 4, promosso dalla Provincia Autonoma di Trento in merito all’applicazione della normativa sulla sicurezza sul lavoro nei casi di tirocini formativi svolti presso lavoratori autonomi non inquadrabili come datori di lavoro – ha chiarito che, per le modalità di applicazione della relativa normativa nei luoghi di lavoro agli studenti in regime di alternanza scuola-lavoro, dovrà farsi riferimento alla specifica disciplina contenuta nell’art. 5, Decreto Interministeriale 3 novembre 2017, n. 195 in combinato disposto con le previsioni di cui al D.Lgs. n. 81/2008 e s.m.i.

Vedi l’Approfondimento

 

Sicurezza sul lavoro: le nuove sanzioni a decorrere dal 1° luglio 2018

MLPS, D.Dirett. n. 12/2018 – INL, Lettera Circolare 22 giugno 2018, prot. n. 314/2018

Nella Gazzetta Ufficiale del 19 giugno 2018, n. 140 è stato pubblicato il comunicato MLPS, recante “Rivalutazione delle sanzioni concernenti violazioni in materia di salute e sicurezza”.

Al riguardo, viene previsto che – a decorrere dal 1° luglio 2018, ex D.Dirett. del 6 giugno 2018, n. 12 – le sanzioni concernenti le violazioni in materia di salute e sicurezza vengono rivalutate dell’1,9%.

L’Ispettorato Nazionale del Lavoro – con Lettera Circolare del 22 giugno 2018, prot. n. 314 – ha fornito alcune istruzioni operative in merito alla rivalutazione delle sanzioni concernenti violazioni in materia di salute e sicurezza.

 

APPROFONDIMENTI

APPRENDISTATO

Le istruzioni INPS sulla CIGS degli apprendisti del comparto editoria

L’INPS – con Messaggio del 19 giugno 2018, n. 2449 – ha fornito istruzioni operative per il corretto assolvimento degli obblighi contributivi relativi all’estensione delle integrazioni salariali straordinarie ai lavoratori assunti con contratto di apprendistato professionalizzante del settore editoria.

Invece, non possono accedere alla procedura coloro che hanno ricevuto la notifica di avvisi di accertamento o atti di contestazione relativi alle attività e alle annualità oggetto di liquidazione delle imposte e dal controllo formale delle dichiarazioni.

Al riguardo, a mente dell’art. 25bis, D.Lgs. n. 148/2015 (introdotto nel richiamato dettato normativo dal D.Lgs. n. 69/2017), anche gli apprendisti professionalizzanti occupati presso le imprese industriali del settore dell’editoria possono fruire della CIGS, in deroga al principio generale che prevede invece la sola applicazione della CIGO nel caso in cui l’impresa che li occupa rientri nel campo di applicazione sia della CIGS che della CIGO.

Tali apprendisti, inoltre, possono accedere alla CIGS per qualunque delle causali e non solo per crisi aziendale.

Da un punto di vista prettamente operativo, l’Istituto ha precisato che a decorrere dal mese di luglio 2018, la contribuzione CIGS, pari allo 0,90%, sarà calcolata nella aliquota complessiva applicata sulle retribuzioni imponibili ai fini previdenziali degli apprendisti professionalizzanti alle dipendenze di aziende rientranti nel settore editoria, le cui matricole contributive sono contraddistinte dal codice di autorizzazione “3T” avente il significato di “imprese editrici o stampatrici di giornali quotidiani e agenzie di stampa a diffusione nazionale, nonché imprese editrici e/o stampatrici di giornali periodici tenute, indipendentemente dal numero dei lavoratori in forza, al contributo CIGS di cui all’art. 9 della legge 29 dicembre 1990, n. 407/90”.

Per quanto riguarda, invece, la regolarizzazione delle differenze contributive connesse al primo semestre 2018, i datori di lavoro dovranno valorizzare, all’interno di <DenunciaIndividuale> <DatiRetributivi>, l’elemento <AltreADebito> indicando i seguenti dati:

  • in <CausaleADebito> il codice “M202” avente il significato di “Differenze Contributo CIGS”;
  • in <AltroImponibile> la somma degli imponibili dei mesi oggetto di regolarizzazione;
  • in <ImportoADebito> l’importo del contributo dovuto riferito alla CIGS.

La regolarizzazione del versamento del contributo avverrà senza aggravio di oneri accessori purché effettuata entro il 16 settembre 2018.

 

DIRITTO DEL LAVORO

Autorizzazione al controllo a distanza dei lavoratori e DVR

L’Ispettorato Nazionale del Lavoro – con Lettera Circolare prot. n. 302/2018 – ha fornito alcuni chiarimenti in merito al rilascio delle autorizzazioni per l’installazione di impianti audiovisivi e di altri strumenti dai quali possa derivare un controllo a distanza dell’attività dei lavoratori, precisando che “le richieste di autorizzazione legate ad esigenze di sicurezza del lavoro devono essere accompagnate dagli estratti del DVR, dai quali risulti che l’installazione di strumenti di controllo a distanza è finalizzata alla riduzione dei rischi di salute e sicurezza cui sono esposti i lavoratori”.

Com’è noto, l’attività valutativa effettuata dall’INL, qualora venga richiesta l’autorizzazione ad installare strumenti che possono controllare a distanza i lavoratori, consiste in un dettagliato esame delle motivazioni che giustificano e legittimano l’utilizzo di strumenti dai quali derivi la possibilità di controllo a distanza dell’attività dei lavoratori, nonché della correlazione tra le modalità di impiego di tali strumenti e le finalità dichiarate.

Nel caso in cui la richiesta di autorizzazione si basi su esigenze di sicurezza del lavoro, l’azienda richiedente è tenuta ad evidenziare le motivazioni di natura prevenzionistica che sono alla base dell’installazione degli impianti audiovisivi e degli altri strumenti di potenziale controllo a distanza dei lavoratori.

Le suddette motivazioni devono, pertanto, risultare dal Documento di Valutazione dei Rischi.

 

SICUREZZA SUL LAVORO

Gli adempimenti in materia di sicurezza sul lavoro in caso di tirocinio ed alternanza scuola-lavoro

La Commissione per gli interpelli in materia di salute e sicurezza sul lavoro – con Interpello n. 4/2018 – ha fornito dei chiarimenti in merito ai contorni dell’obbligo di adeguamento alla disciplina vigente in materia di sicurezza del lavoro in caso di instaurazione di percorsi di tirocinio o alternanza scuola-lavoro.

Nello specifico, con il provvedimento de quo viene precisato che anche i soggetti che non impiegano lavoratori dipendenti, restano pienamente soggetti a tali obblighi.

La Provincia Autonoma di Trento ha richiesto un parere al MLPS in merito alla corretta applicazione della normativa sulla sicurezza sul lavoro nei casi di tirocini formativi presso lavoratori autonomi non inquadrabili come datori di lavoro (nello specifico, i cd. maestri artigiani).

La richiesta di parere fa riferimento sia ai tirocini formativi che ai percorsi di alternanza scuola-lavoro.

Al riguardo, viene ricordato che i percorsi in alternanza sono progettati, attuati, verificati e valutati sotto la responsabilità̀ dell’istituzione scolastica o formativa, sulla base di apposite convenzioni stipulate con:

  • le imprese;
  • le associazioni di rappresentanza;
  • le camere di commercio, industria, artigianato e agricoltura;
  • gli enti pubblici e privati, ivi inclusi quelli del terzo settore;
  • disponibili ad accogliere gli studenti per periodi di apprendimento in situazione lavorativa, che non costituiscono rapporto individuale di lavoro.

Peraltro, il medesimo Dicastero aveva chiarito nel 2012 che al lavoratore è equiparato, ai fini dell’applicazione della normativa in materia di sicurezza dei luoghi di lavoro, anche “chi svolge attività lavorativa nell’ambito dell’organizzazione di un datore di lavoro pubblico o privato, con o senza retribuzione, anche al solo fine di apprendere un mestiere nonché́ il soggetto beneficiario delle iniziative di tirocini formativi e di orientamento e di cui a specifiche disposizioni delle leggi regionali promosse al fine di realizzare momenti di alternanza tra studio e lavoro o di agevolare le scelte professionali mediante la conoscenza diretta del mondo del lavoro”.

Pertanto, se in un’azienda ovvero uno studio professionale, sono ammessi soggetti che svolgano tirocini formativi, il soggetto ospitante/datore di lavoro è tenuto ad osservare tutti gli obblighi previsti dal D.Lgs. n. 81/2008 e s.m.i.

La Commissione per gli interpelli in materia di salute e sicurezza sul lavoro, infine, ha ritenuto applicabile la disciplina contenuta nel Decreto Interministeriale n. 195/2017 (che definisce la Carta dei diritti e dei doveri degli studenti in alternanza scuola-lavoro) anche ai percorsi condotti dagli studenti in regime di alternanza scuola–lavoro.

 

 

PRINCIPALI SCADENZE

 

Data scadenza

 

Ambito

 

Attività Soggetti obbligati Modalità
1/7/2018 Retribuzione Entra in vigore l’obbligo di pagare la retribuzione in contanti e l’obbligo di corrisponderla con strumenti tracciabili Datori di lavoro
7/7/2018 Mod.730 Entro il 7 luglio 2018 il Sostituto d’imposta rilascia ricevuta per presentazione modello 730 – Trasmissione telematica all’A.E. dichiarazioni elaborate Sostituto d’imposta che presta assistenza fiscale Ricevuta – Trasmissione telematica
10/7/2018 Fondi Fondo A. Pastore: contributi dirigenti versamento trimestrale Aziende del Commercio, Spedizione, Trasporti Aziende commercio, trasporto e spedizione Modello PIA – BNL
10/7/2018 Fondi Fondo M. Besusso: contributi dirigenti versamento trimestrale Aziende del Commercio, Spedizione, Trasporti Aziende commercio, trasporto e spedizione Modello C/01 BNL
10/7/2018 Fondi Fondo M. Negri: contributi dirigenti versamento trimestrale Aziende del Commercio, Spedizione, Trasporti Aziende commercio, trasporto e spedizione Modello PIA – BNL
10/7/2018 INPS Lavoro domestico Versamento dei contributi per i lavoratori domestici relativi al trimestre precedente Datori di lavoro domestico Inps via telematica – Tramite Contact Center – Bollettino Mav
16/7/2018 INPS Versamento contributo Tfr al Fondo di Tesoreria Datori di lavoro del settore privato che abbiano alle proprie dipendenze almeno 50 addetti Modello F 24 on line
16/7/2018 INPS Versamento alla Gestione separata dei contributi calcolati su compensi erogati nel mese precedente a collaboratori coordinati e continuativi e venditori a domicilio, iscritti e non iscritti a forme di previdenza obbligatoria Committenti Modello F 24 on line
16/7/2018 INPS Versamento dei contributi sulle retribuzioni dei lavoratori dipendenti corrisposte nel mese precedente Datori di lavoro Modello F 24 on line
16/7/2018 INPS Versamento contributo fondo di integrazione salariale Datori di lavoro operanti in settori non coperti dalla normativa in materia d’integrazione salariale con più di 15 dipendenti (Codice autor. INPS 0J) Modello F 24 on line – Denuncia Uniemens
16/7/2018 INPS ex Enpals Versamento contributi previdenziali relativi al mese precedente Aziende dei settori dello spettacolo e dello sport Modello F 24 on line
16/7/2018 IRPEF Sostituti d’imposta -Versamento ritenute alla fonte sui redditi di lavoro dipendente e assimilati, provvigioni, indennità di cessazione del rapporto di agenzia e di collaborazione coordinata e continuativa corrisposti nel mese precedente Sostituti d’imposta Modello F 24 on line
16/7/2018 IRPEF Versamento addizionale regionale: rata addizionale regionale trattenuta ai lavoratori dipendenti sulle competenze del mese precedente o in unica soluzione a seguito delle operazioni di cessazione del rapporto di lavoro. Sostituti d’imposta Modello F 24 on line
16/7/2018 IRPEF Versamento addizionale comunale: versamento delle rate dell’addizionale comunale previsto in forma di acconto e saldo. In caso di cessazione del rapporto di lavoro in corso d’anno, l’addizionale residua dovuta e versata in un’unica soluzione. Sostituti d’imposta Modello F 24 on line
16/7/2018 INPGI Denuncia e versamento contributi relativi al mese precedente Datori di lavoro che hanno alle proprie dipendenze giornalisti e praticanti Modello F24/Accise – Denuncia modello DASM
16/7/2018 CASAGIT Denuncia e versamento contributi relativi al mese precedente Datori di lavoro che hanno alle proprie dipendenze giornalisti e praticanti Bonifico bancario – Denuncia modello DASM
20/7/2018 Fondi Previndapi denuncia e versamento trimestrale contributi Dirigenti iscritti Aziende Piccola Media Industria Modello PREV/1 e versamento su C/C bancario
20/7/2018 Fondi Previndai denuncia e versamento trimestrale contributi Dirigenti iscritti Aziende industriali Bonifico bancario – Denuncia telematica al fondo
20/7/2018 FASC Denuncia e versamento contributi relativi al mese precedente dovuti al fondo di previdenza per gli impiegati Imprese di spedizione e agenzie marittime che applicano il Ccnl Agenzie marittime e aeree e il Ccnl Autotrasporto merci e logistica Bonifico bancario – Denuncia telematica
25/7/2018 ENPAIA Denuncia delle retribuzioni e versamento dei contributi previdenziali per gli impiegati Aziende agricole M.A.V. bancario – denuncia on line
31/7/2018 INPS ex Enpals Denuncia contributiva e retributiva – Uniemens individuale comunicazione dei dati retributivi e contributivi Aziende settori sport e spettacolo Trasmissione telematica
31/7/2018 INPS Denuncia contributiva e retributiva – Uniemens individuale comunicazione dei dati retributivi e contributivi Datori di lavoro Trasmissione telematica
31/7/2018 INPS Denuncia trimestrale lavoro agricolo Aziende agricole Modello DMAG-Unico telematica
31/7/2018 Mod.730 Operazioni di conguaglio a debito/credito risultanze modello 730 Sostituto d’imposta LUL (cedolino paga)
31/7/2018 LUL Stampa Libro Unico del Lavoro relativo al periodo precedente Datori di lavoro, intermediari obbligati alla tenuta Stampa meccanografica – Stampa Laser