Circolare 5/2018

INDICE

 CIGS nel settore editoria: i chiarimenti MLPS sulla durata massima dei trattamenti

  • Tassazione delle somme erogate nei contratti di prossimità
  • Modificate dal MiSE le regole per la concessione delle agevolazioni per le start up
  • Al via la sperimentazione INPS sulla NASpI precompilata
  • Proroga ed ampliamento del congedo obbligatorio per i padri lavoratori dipendenti
  • INPS: chiarimenti ed istruzioni per i benefici dei lavoratori precoci
  • I tirocini extracurriculari in Regione Campania       

Approfondimenti

  • Smart & Start Italia: le ultime novità “targate” MiSE
  • La nuova disciplina sul pensionamento anticipato dei lavoratori precoci
  • Recepite dalla Regione Campania le nuove linee guida sui tirocini extracurriculari

Scadenze

 

IN BREVE

AMMORTIZZATORI SOCIALI

CIGS nel settore editoria: i chiarimenti MLPS sulla durata massima dei trattamenti

Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, Circolare 20 febbraio 2018, n. 5

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali – con Circolare del 20 febbraio 2018, n. 5 – ha fornito alcuni chiarimenti in merito all’accesso al trattamento CIGS da parte delle imprese operanti nel settore editoria.

Nel dettaglio, in relazione alla durata massima complessiva prevista nell’arco del quinquennio mobile (24 mesi ovvero 36 mesi nell’ipotesi di contratto di solidarietà), il MLPS ha precisato che:

  • i trattamenti riguardanti periodi decorrenti dal 1° gennaio 2018, la cui consultazione sindacale, la presentazione dell’istanza di accesso e le conseguenti sospensioni dal lavoro siano iniziate dopo tale data, si computano per intero;
  • i trattamenti richiesti anteriormente al 1° gennaio 2018, ancorché relativi a trattamenti già in corso a tale data o a domande presentate prima di tale data, si computano per la sola parte del periodo autorizzato successiva al 1° gennaio 2018;
  • i periodi di trattamento di integrazione salariale autorizzati per qualsiasi causale e conclusi prima del 1° gennaio 2018, o fruiti prima di tale data, non vanno computati.

 

 

IMPOSIZIONE FISCALE

Tassazione delle somme erogate nei contratti di prossimità

Agenzia delle Entrate, Risoluzione 15 febbraio 2018, n. 16

L’Agenzia delle Entrate – con Risoluzione 15 febbraio 2018, n. 16 – ha precisato che le erogazioni connesse ai contratti collettivi di prossimità sono imponibili in tutti i casi in cui l’indennizzo o il risarcimento ristori un lucro cessante del lavoratore, quale, ad esempio, la diminuzione del salario. La tassazione, infatti, può essere esclusa solo nelle ipotesi di risarcimento per danno emergente, ossia di mera reintegrazione patrimoniale.

Al riguardo, l’AE ha chiarito che, a prescindere dal nomen iuris attribuito dal contratto di prossimità, gli emolumenti hanno la finalità di ristorare il lavoratore e sono, di conseguenza, sostitutivi del reddito.

 

 

INCENTIVI ALLE AZIENDE

Modificate dal MiSE le regole per la concessione delle agevolazioni delle start up

Ministero dello Sviluppo Economico, Circolare 14 febbraio 2018, prot. n. 102159

Il Ministero dello Sviluppo Economico – con Circolare del 14 febbraio 2018, prot. n. 102159 – ha reso note le modifiche apportate ai criteri e alle modalità di concessione delle agevolazioni concernente il regime di aiuto finalizzato a sostenere la nascita e lo sviluppo, su tutto il territorio nazionale, di start-up innovative.

 

Vedi l’Approfondimento

 

INPS, DENUNCE E COMUNICAZIONI

Al via la sperimentazione INPS sulla NASpI precompilata

INPS, Comunicato Stampa 23 febbraio 2018

L’INPS – con comunicato del 23 febbraio 2018 – ha informato dell’avvio di una fase sperimentale di presentazione delle domande di indennità di disoccupazione NASpI con una modalità semplificata.

L’Istituto, infatti, attraverso i dati disponibili nelle proprie Banche dati, è in grado di individuare i lavoratori dipendenti che hanno perduto involontariamente la propria occupazione e metterà a loro disposizione sul Portale istituzionale, nell’Area MyINPS, il link per l’accesso diretto alla domanda di NASpI precompilata.

La domanda, che dovrà comunque essere opportunamente integrata con le informazioni in possesso dell’utente, consentirà a questi lavoratori, se in possesso di tutti i requisiti legislativamente previsti, l’accesso alla prestazione NASpI.

 

INPS, PRESTAZIONI

Proroga ed ampliamento del congedo obbligatorio per i padri lavoratori dipendenti

INPS, Messaggio 27 febbraio 2018, n. 894

L’INPS – con Messaggio del 27 febbraio 2018, n. 894 – ha fornito alcuni chiarimenti in merito alla proroga e all’ampliamento del congedo obbligatorio per i padri lavoratori dipendenti e il ripristino per i medesimi del congedo facoltativo ex art. 4, comma 24, lett. a), legge n. 92/2012, per le nascite e le adozioni/affidamenti avvenuti nell’anno solare 2018.

Nello specifico, si segnala che la durata del congedo obbligatorio per il padre è aumentata, per l’anno 2018, a 4 giorni, da fruire, anche in via non continuativa, entro i 5 mesi di vita del figlio o dall’ingresso in famiglia o in Italia del minore in caso di adozione/affidamento nazionale o internazionale.

Sono tenuti a presentare domanda all’Istituto soltanto i lavoratori per i quali il pagamento delle indennità è erogato direttamente dall’INPS, mentre, nel caso in cui le indennità siano anticipate dal datore di lavoro, i lavoratori devono comunicare in forma scritta al proprio datore di lavoro la fruizione del congedo di cui trattasi, senza necessità di presentare domanda all’Istituto.

 

INPS: chiarimenti ed istruzioni per i benefici dei lavoratori precoci

INPS, Circolare 23 febbraio 2018, n. 33

L’INPS – con Circolare del 23 febbraio 2018, n. 33 – ha fornito alcuni chiarimenti e istruzioni applicative per la presentazione delle istanze di riconoscimento per la fruizione del pensionamento anticipato da parte dei lavoratori precoci.

Possono presentare domanda di accesso al beneficio per lavoratori precoci anche coloro che si trovano in status di disoccupazione a seguito di cessazione del rapporto di lavoro per:

  • licenziamento, anche collettivo;
  • dimissioni per giusta causa;
  • risoluzione consensuale

ed hanno concluso integralmente la prestazione per la disoccupazione (NASpI) loro spettante da almeno tre mesi.

Vedi l’Approfondimento

 

STAGE E TIROCINI

I tirocini extracurriculari in Regione Campania

Comunicato Stampa 26 febbraio 2018; DGR Campania 20 febbraio 2018, n. 103

In data 20 febbraio 2018, la Giunta Regionale Campana – con DGR n. 103/2018 – ha approvato il nuovo Regolamento sui tirocini formativi e di orientamento.

Tale provvedimento recepisce le linee guida nazionali approvate in Conferenza Stato-regioni, in data 25 maggio 2017.

 

APPROFONDIMENTI

 

INCENTIVI ALLE AZIENDE

Smart & Start Italia: le ultime novità “targate” MiSE

Il Ministero dello Sviluppo Economico – con Circolare del 14 febbraio 2018, prot. n. 102159 – ha reso note le modifiche apportate ai criteri e alle modalità di concessione delle agevolazioni concernente il regime di aiuto finalizzato a sostenere la nascita e lo sviluppo, su tutto il territorio nazionale, di start-up innovative.

Al riguardo, tra le novità più rilevanti si segnalano:

  • termini procedurali più adeguati per ridurre i tempi per l’accesso alle agevolazioni;
  • indicazioni sulle nuove categorie di spesa relative al marketing e al web marketing;
  • modalità per la nuova metodologia di rendicontazione delle spese d’investimento e dei costi di esercizio attraverso fatture non quietanzate;
  • oneri per le imprese beneficiarie relativi agli obblighi previsti dalle disposizioni di cui al Programma operativo nazionale “Imprese e competitività” 2014-2020 FERS.

Andando nel dettaglio, si ricorda che lo Smart & Start Italia è uno strumento agevolativo istituito dal Ministero dello Sviluppo Economico al fine di promuovere, su tutto il territorio nazionale, le condizioni per la diffusione di nuova imprenditorialità e sostenere le politiche di trasferimento tecnologico e di valorizzazione economica dei risultati del sistema della ricerca pubblica e privata.

La misura agevolativa è riservata alle startup innovative localizzate su tutto il territorio nazionale, iscritte nell’apposita sezione speciale del registro imprese e in possesso dei requisiti, ex art. 25, D.L. n. 179/2012.

Possono presentare domanda di agevolazione anche le persone fisiche che intendono costituire una startup innovativa. In tal caso, la costituzione della società deve intervenire entro 30 giorni dalla comunicazione di ammissione alle agevolazioni.

Possono ottenere le agevolazioni Smart&Start Italia anche le imprese straniere che si impegnano a istituire almeno una sede operativa sul territorio italiano.

Sono ammissibili alle agevolazioni i piani d’impresa aventi ad oggetto la produzione di beni e l’erogazione di servizi che presentano almeno una delle seguenti caratteristiche:

  • significativo contenuto tecnologico e innovativo;
  • sviluppo di prodotti, servizi o soluzioni nel campo dell’economia digitale;
  • valorizzazione economica dei risultati del sistema della ricerca pubblica e privata (spin off da ricerca).

 

INPS, PRESTAZIONI

La nuova disciplina sul pensionamento anticipato dei lavoratori precoci

L’INPS – con Circolare n. 33/2018 – ha fornito le istruzioni applicative in merito alle modifiche apportate dalla Legge di bilancio 2018 alla disciplina del pensionamento anticipato dei lavoratori precoci.

Oltre ai lavoratori in status di disoccupazione, a decorrere dal 1° gennaio 2018 il beneficio spetta anche a chi assiste da almeno sei mesi un parente o affine entro il secondo grado convivente affetto da handicap grave.

Per parenti di secondo grado si intendono, in linea retta, i nonni ed il nipote; in linea collaterale, i fratelli e le sorelle.

Per affini di primo grado s’intendono i suoceri, i generi e le nuore, nonché il coniuge e i figli dell’altro coniuge derivanti da un precedente legame; per affini di secondo grado si intendono i cognati.

In questo caso è altresì necessario che il coniuge o parente di primo grado del soggetto affetto da handicap, alternativamente:

  • abbia compiuto i settanta anni di età al momento della domanda di verifica delle condizioni di accesso al beneficio;
  • sia a sua volta affetto da patologie invalidanti;
  • sia deceduto o mancante.

Tale situazione dovrà essere autocertificata dal soggetto richiedente il pensionamento anticipato.

Per quanto riguarda il requisito della convivenza, si ritiene condizione sufficiente la residenza nel medesimo stabile, allo stesso numero civico, anche se non necessariamente nello stesso appartamento.

I termini di presentazione delle domande di riconoscimento delle condizioni per l’accesso al beneficio presentate a decorrere dal 1° gennaio 2018 devono essere presentate entro il 1° marzo.

Le domande presentate oltre il 1° marzo e, comunque, non oltre il 30 novembre sono prese in considerazione esclusivamente se all’esito del monitoraggio residuano le necessarie risorse finanziarie.

L’Istituto comunicherà all’interessato l’esito dell’istruttoria della domanda di riconoscimento delle condizioni di accesso al beneficio:

  • entro il 30 giugno per le domande di verifica delle condizioni presentate entro il 1° marzo; in questo caso la pensione anticipata avrà decorrenza, in deroga al regime stabilito per il 2018, dal primo giorno del mese successivo al perfezionamento di tutti i requisiti, compresa la cessazione dell’attività lavorativa;
  • entro il 31 dicembre per le domande di verifica delle condizioni presentate entro il 30 novembre.

 

STAGE E TIROCINI

Recepite dalla Regione Campania le nuove linee guida sui tirocini extracurriculari

Com’è noto, il 25 maggio 2017 la Conferenza Stato-regioni ha approvato le nuove linee guida sui tirocini extracurriculari (di modifica di quelle del 24 gennaio 2013).

In tale sede, le Regioni e le Province autonome si erano impegnate a recepirle entro 6 mesi dalla sottoscrizione dell’accordo (quindi, entro il 25 novembre 2017).

Al riguardo, la Regione Lazio – con DGR n. 533/2017 del 9 agosto 2017 – avevano emanato la nuova normativa, avente decorrenza dal 1° ottobre 2017.

La Regione Campania, invece, ha atteso qualche settimana in più… ed in data 20 febbraio 2018 – con DGR n. 103/2018 – ha approvato il nuovo Regolamento sui tirocini formativi e di orientamento.

Di seguito gli elementi più rilevanti.

Con l’entrata in vigore del provvedimento in specie, si precisa che i destinatari di tale strumento di politica attiva del lavoro saranno:

  • i disoccupati e gli svantaggiati;
  • i lavoratori beneficiari di strumenti di sostegno al reddito in costanza di rapporto di lavoro;
  • i lavoratori a rischio di disoccupazione, ovvero lavoratori in forza presso aziende con unità operative ubicate in Campania interessati da provvedimenti di CIGS per:
  1. crisi aziendale,
  2. procedure concorsuali/cessazione attività,
  3. riconversione aziendale, ristrutturazione e riorganizzazione;
  • i lavoratori in Cassa Integrazione Guadagni in deroga;
  • i lavoratori di imprese che aderiscono ai contratti di solidarietà.

Con riferimento alla base di computo per calcolare il numero di tirocini attivabili contemporaneamente, andranno inseriti in tale calcolo anche i lavoratori in somministrazione.

Quanto alla durata, si assiste ad una equiparazione della stessa per un massimo di 12 mesi per tutte le tipologie di tirocinante tranne che per i disabili, per i quali il tirocinio può durare fino a 24 mesi.

Con riferimento all’indennità di partecipazione, si assiste ad un incremento da € 400 ad € 500 mensili.

Infine, per le imprese che abbiano assunto nel biennio precedente i tirocinanti ospitati, è prevista una deroga al limite numerico in caso di richiesta di nuovi tirocini.

 

PRINCIPALI SCADENZE

 

Data scadenza Ambito Attività Soggetti obbligati Modalità
Mercoledì

07/03/2018

Certificazione Unica Trasmissione telematica all’ Agenzia delle Entrate della Certificazione Unica (modello ordinario) redditi lavoro dipendente, assimilati e redditi da lavoro autonomo per  compensi corrisposti nell’ anno 2017 Datori di lavoro sostituti d’imposta Trasmissione telematica tramite Entratel e Fisconline
Venerdì

16/03/2018

INPS Versamento contributo Tfr al Fondo di Tesoreria Datori di lavoro del settore privato che abbiano alle proprie dipendenze almeno 50 addetti Modello F 24

on line

Venerdì

16/03/2018

INPS Versamento alla Gestione separata dei contributi calcolati su compensi erogati nel mese precedente a collaboratori coordinati e continuativi e venditori a domicilio, iscritti e non iscritti a forme di previdenza obbligatoria Committenti Modello F 24

on line

Venerdì

16/03/2018

INPS Versamento dei contributi sulle retribuzioni dei lavoratori dipendenti corrisposte nel mese precedente Datori di lavoro Modello F 24

on line

Venerdì

16/03/2018

INPS Versamento trimestrale dei contributi per gli operai agricoli a tempo indeterminato e determinato Aziende agricole Modello F 24

on line

Venerdì

16/03/2018

INPS Versamento contributo fondo di integrazione salariale Datori di lavoro operanti in settori non coperti dalla normativa in materia d’integrazione salariale con  più di 15 dipendenti (Codice autor. INPS 0J) Modello F 24 on line – Denuncia Uniemens
Venerdì

16/03/2018

INPS EX ENPALS Versamento contributi previdenziali relativi al mese precedente Aziende dei settori dello spettacolo e dello sport Modello F 24

on line

Venerdì

16/03/2018

IRPEF Sostituti d’imposta Versamento ritenute alla fonte sui redditi di lavoro dipendente e assimilati, provvigioni, indennità di cessazione del rapporto di agenzia e di collaborazione coordinata e continuativa corrisposti nel mese precedente

 

Sostituti d’imposta Modello F 24

on line

Venerdì

16/03/2018

IRPEF Versamento addizionale regionale: rata addizionale regionale trattenuta ai lavoratori dipendenti sulle competenze del mese precedente o in unica soluzione a seguito delle operazioni di cessazione del rapporto di lavoro. Sostituti d’imposta Modello F 24

on line

Venerdì

16/03/2018

IRPEF Versamento addizionale comunale:  versamento delle rate dell’addizionale comunale previsto in forma di acconto e saldo. In caso di cessazione del rapporto di lavoro in corso d’anno, l’addizionale residua dovuta e versata in un’unica soluzione. Sostituti d’imposta Modello F 24

on line

Venerdì

16/03/2018

IRPEF Operazioni di conguaglio di fine anno: versamento delle ritenute alla fonte relative alle operazioni di conguaglio eseguite nel mese precedente su redditi corrisposti nell’anno precedente Sostituti d’imposta Modello F 24

on line

Venerdì

16/03/2018

INPGI Denuncia e versamento contributi relativi al mese precedente Datori di lavoro che hanno alle proprie dipendenze giornalisti e praticanti Modello F24/Accise – Denuncia modello DASM
Venerdì

16/03/2018

CASAGIT Denuncia e versamento contributi relativi al mese precedente Datori di lavoro che hanno alle proprie dipendenze giornalisti e praticanti Bonifico bancario – Denuncia modello DASM
Martedì

20/03/2018

FASC Denuncia e versamento contributi relativi al mese precedente dovuti al fondo di previdenza per gli impiegati Imprese di spedizione e agenzie marittime che applicano il Ccnl Agenzie marittime e aeree e il Ccnl Autotrasporto merci e logistica Bonifico bancario – Denuncia telematica
Lunedì

26/03/2018

ENPAIA Denuncia delle retribuzioni e versamento dei contributi previdenziali per gli impiegati Aziende agricole M.A.V. bancario – denuncia on line
Martedì

03/04/2018

INPS EX ENPALS Denuncia contributiva mensile unificata Aziende settori sport e spettacolo Procedura telematica
Martedì

03/04/2018

INPS Denuncia contributiva e retributiva – Uniemens individuale comunicazione dei dati retributivi e contributivi Datori di lavoro Trasmissione telematica
Martedì

03/04/2018

INPS Dichiarazione del dato occupazionale superamento limite dei  50 addetti  ai fini del trasferimento del contributo di finanziamento TFR al Fondo di Tesoreria INPS. Aziende INPS Mod. SC34_TFR Tesoreria -Trasmissione telematica
Martedì

03/04/2018

ENASARCO-Firr Versamento contributi al Fondo indennità risoluzione del rapporto di agenti e rappresentati per provvigioni anno precedente Datori di lavoro preponenti nel rapporto di agenzia

 

Procedura on line
Martedì

03/04/2018

Lavori Usuranti Comunicazione annuale dipendenti che hanno svolto lavori usuranti, lavoro notturno nell’anno precedente Datori di lavoro che svolgono lavori usuranti Trasmissione telematica mod. LAV-US
Martedì

03/04/2018

Certificazione Unica Consegna Certificazione Unica redditi  lavoro dipendente e assimilati compensi corrisposti anno 2017 Datori di lavoro sostituti d’imposta Consegna
Martedì

03/04/2018

LUL Stampa Libro Unico del Lavoro relativo al periodo precedente Datori di lavoro, intermediari obbligati alla tenuta Stampa meccanografica – Stampa Laser