Confindustria,responsabilità sociale 4.0 Manifesto in dieci punti.

(ANSA) – ROMA, 24 GEN – Confindustria lancia un ‘manifesto’ per la “responsabilità sociale d’impresa per l’Industria 4.0”. E’ diviso in dieci punti, spiega una nota, ed è “rivolto alle imprese che cambiano per rendere il Paese più sostenibile”. Approfondisce aspetti come “maggiore governance per la competitività; attenzione ai problemi sociali e ambientali; sostegno all’innovazione di modelli di business e strategie aziendali orientate al raggiungimento dei Sustainable Development Goals dell’Agenda 2030; promozione della formazione e della ricerca; supporto a politiche e sistemi di gestione per assicurare l’integrità dei comportamenti e contrastare la corruzione; individuazione di adeguati strumenti di politica economica; sviluppo di partnership pubblico-private e con il terzo settore”. “La nostra – commenta il presidente Vincenzo Boccia – è una chiamata all’azione dell’imprenditoria italiana, perché sostenibilità e innovazione sono i due pilastri dello sviluppo economico del Paese”. Per il leader degli industriali “non si tratta solo di una consapevolezza come cittadini, ma anche della necessità di un cambio di visione. Occorre infatti ragionare e continuare a lavorare su un differente modello di sviluppo, che alla sostenibilità e all’innovazione coniughi la responsabilità”.

Leggi il Decalogo