Irap

irap-id17300

Fin dalla sua introduzione, nell’oramai lontano 1997, l’Irap ha destato moltissime critiche, anche, ma non solo, in relazione alla mancata deducibilità, ai fini del calcolo della sua base imponibile, dei costi legati al personale; un aspetto che, logicamente, manifestava palesemente il suo effetto tributario negativo verso quei settori produttivi ad alta intensità di mano d’opera. Con gli anni, il Legislatore ha introdotto una serie di opzioni tendenti a ridurre tale impatto, consentendo una progressiva apertura verso la deduzione parziale di alcune tipologie di costi del lavoro, talora in via analitica, talaltra in forma forfetaria. Anche con la Legge di Stabilità 2015 si è operato un ulteriore passo verso questa direzione.

SiriCircolare1Luglio2015