GIUSTA CAUSA: CONVERTIBILE D’UFFICIO DAL GIUDICE IN GIUSTIFICATO MOTIVO SOGGETTIVO

La Corte di Cassazione, Sezione Lavoro, con sentenza 5 settembre 2018, n. 21665, ha ritenuto che il giudice, senza incorrere in violazione dell’articolo 112 c.p.c., può valutare un licenziamento intimato per giusta causa come licenziamento per giustificato motivo soggettivo, qualora, fermo restando il principio dell’immutabilità della contestazione, e persistendo la…